Advertorial

“Oddio, sono entrati i ladri in casa! Chi mi ripagherà i danni?!” Scopri se e quando la tua compagnia assicurativa ti risarcirà i danni provocati alla tua abitazione dai ladri

Cosa puoi fare per proteggere la tua casa e la tua famiglia che ci vive dentro?

Come puoi tutelarti in caso di danneggiamenti, furti o incidenti domestici?

Magari sei una di quelle persone che pensano che tanto queste cose succedono solo nei film o solo “agli altri”.

Ma fa’ attenzione, perché furti, danneggiamenti e incidenti sono più frequenti di quanto tu possa pensare. E un giorno, potresti ritrovarti anche tu a far parte de “gli altri”.

Inoltre, questi eventi dannosi potrebbero anche provocare danni a terzi, con la conseguenza dell’avvio di un’interminabile vertenza giudiziaria.

Qual è la soluzione per evitare di finire sul lastrico a causa di danneggiamenti, furti e incidenti domestici?

La soluzione migliore è la sottoscrizione di una polizza assicurativa che protegga veramente la tua casa, il tuo ufficio, il tuo negozio o il tuo capannone e che ti eviti gravi e pesanti conseguenze economiche.

“OK, ho capito che devo fare una polizza assicurativa per la mia casa. Ma quale devo sottoscrivere? Io non ci capisco niente…”

Continua a leggere questo articolo e risponderò alla tua domanda.

Da che cosa ti protegge la polizza incendio?

La “polizza incendio”, nonostante il nome, ti offre una copertura assicurativa molto più ampia rispetto ai soli danni provocati dal fuoco e da tutte le azioni messe in atto per tentare di domarlo.

Una buona polizza contro gli incendi, di solito, ti protegge anche dai danni provocati da:

  • Caduta di un fulmine, esplosione o scoppio
  • Bufere, trombe d’aria, grandine e vento
  • Fughe di gas, fumo o vapori da un impianto di riscaldamento
  • Guasti ad apparecchiature elettriche ed elettroniche
  • Caduta degli ascensori
  • Atti vandalici o dolosi

Inoltre, nonostante il nome della polizza incendio evochi il fuoco, la copertura riguarda anche i danni causati dal peggior nemico del fuoco: l’acqua.

Infatti, con la sottoscrizione di una buona polizza incendio, puoi farti rimborsare i danni causati da fuoriuscita di acqua o altri liquidi in seguito a guasto o rottura degli impianti.

Infine, la polizza incendio dovrebbe anche prevedere il risarcimento delle spese che ti ritrovi a dover sostenere per ricercare ed eliminare i guasti che hanno generato questi danni.

Di solito, la polizza incendio esclude la copertura dei danni causati da infiltrazioni di acqua piovana che non siano dovute a rottura delle condutture dell’acqua.

Ed esclude anche la copertura dei danni causati da eventi eccezionali come terremoti, mareggiate, frane o valanghe, così come guerre o insurrezioni.

Qual è la copertura minima prevista dalla polizza incendio?

Qualsiasi polizza incendio prevede una cosiddetta “copertura base”.

La copertura base può però essere ampliata con la sottoscrizione di ulteriori garanzie, come il ricorso terzi, che risarcisce i danni causati ai beni appartenenti ad altre persone o come la garanzia per le spese sostenute per procurarsi una sistemazione provvisoria nel periodo in cui l’appartamento resta inagibile.

Come avviene il calcolo dell’indennizzo

L’indennizzo può essere calcolato in 2 modi:

  • Sul valore a nuovo
  • Sullo stato di fatto

Nel caso in cui la polizza preveda il risarcimento dei danni per il valore a nuovo, allora l’indennizzo sarà calcolato considerando il costo di ricostruzione a nuovo delle parti danneggiate, escludendo dal calcolo il costo dell’area.

Se, invece, la polizza prevede il risarcimento secondo il valore allo stato d’uso, il calcolo dell’indennizzo avverrà tenendo conto del degrado dovuto al tempo e all’uso.

In caso di danno parziale, l’indennizzo sarà pari al costo di riparazione, senza considerare il degrado d’uso per i pezzi di ricambio.

In caso di danno totale, l’indennizzo sarà pari al valore di rimpiazzo a nuovo del bene danneggiato.

Possiedi arredi di valore? Ti conviene fare una perizia

Se possiedi dei beni di particolare valore e pregio e vuoi evitare di ricevere sgradevoli sorprese al momento dell’indennizzo, prima di sottoscrivere il contratto d’assicurazione, ti conviene sottoporre questi beni a perizia.

Non solo, ma dovresti anche aggiornare il valore assicurato di questi beni a ogni scadenza successiva alla prima perizia.

E se ti fanno visita i ladri?

La perizia non è utile solo nel caso in cui tu possieda beni di valore e voglia evitare brutte sorprese in fase d’indennizzo.

Effettuare una perizia è utile anche nel caso in cui ti facciano una visita i ladri.

Contro di loro, ti puoi tutelare tramite l’accensione di una polizza antifurto. Questa, normalmente, ti indennizza i danni materiali e diretti provocati dalla sottrazione dei beni assicurati:

  • Con rottura o scasso, ovvero quando vengono forzate porte e finestre
  • Con chiavi false, piedi di porco o arnesi simili
  • Mediante l’introduzione nei locali per una via diversa da quella ordinaria
  • Con introduzione clandestina nei locali
  • A seguito di rapina, anche se cominciata al di fuori dei locali assicurati

Inoltre, la polizza può tutelarti anche contro i danni e gli atti vandalici commessi dai ladri

Infatti, di solito ti vengono rimborsati anche:

  • I guasti provocati durante il furto, consumato o tentato
  • I danni e gli atti vandalici commessi dai ladri

In più, tramite la sottoscrizione di un’estensione di garanzia, puoi anche tutelarti dallo scippo o dalla rapina di beni personali indossati da te (l’assicurato) o dai tuoi familiari, avvenuti al di fuori dei locali assicurati.

Ma evita di lasciare la tua abitazione disabitata per troppo tempo

Ci sono dei casi particolari in cui la garanzia, solitamente, non è attiva:

  • Se il furto è avvenuto in occasione di incendi, esplosioni, terremoti o altri eventi naturali, rivolte o eventi socio-politici
  • Se il furto è stato commesso in un’abitazione che, anche se destinata a dimora abituale, sia rimasta disabitata oltre un certo periodo di tempo
  • Nel caso in cui i ladri siano stati agevolati da colpa grave dell’assicurato o delle altre persone conviventi

Come in qualsiasi rischio coperto dalla “polizza incendio”, l’indennizzo per i danni può essere calcolato secondo il valore a nuovo o di rimpiazzo oppure secondo il valore allo stato d’uso, che tiene conto del degrado dovuto al tempo e all’uso.

Le somme da assicurare, per il furto così come per l’incendio, possono essere a valore intero oppure a primo rischio assoluto: in questo caso ti conviene verificare i limiti d’indennizzo per gli oggetti pregiati (argenteria, collezioni, pellicce, quadri, tappeti), gioielli, preziosi e denaro.

Nelle polizze furto, solitamente, dopo ogni furto, la somma assicurata viene ridotta in misura pari all’importo indennizzato, fino alla scadenza anniversaria del contratto.

Per evitare questa situazione, alcune compagnie garantiscono il reintegro automatico del capitale assicurato, tramite il pagamento del relativo premio.

Cosa devi fare in caso di furto?

Se subisci un furto e vuoi avere il rimborso senza che ti vengano fatte contestazioni, devi seguire alcune regole ben precise:

  • Per prima cosa, devi denunciare il fatto alla polizia o ai carabinieri, compilando una distinta dettagliata degli oggetti rubati o danneggiati;
  • Poi, devi presentare denuncia del furto subito alla compagnia di assicurazione, entro il termine stabilito dalla polizza (di solito, entro 3 giorni da quando si è verificato il furto o da quando lo hai scoperto);
  • Nel caso il furto riguardi ricordi preziosi, come l’oggetto in oro, l’orologio o le pietre preziose che ti sono state regalate per la cresima o il matrimonio, faresti bene ad allegare alla denuncia una foto che provi l’avvenuto regalo, per metterti al riparo da ogni possibile ostacolo durante la pratica per il rimborso.

Ricorda d’inviare una raccomandata con ricevuta di ritorno all’agente o al broker

La copia della denuncia che hai presentato alle autorità sarà allegata alla denuncia che presenterai alla compagnia assicurativa. Questa deve indicare:

  • Il numero di polizza
  • Le generalità dell’assicurato
  • Le presunte cause
  • L’ammontare approssimativo dei danni

IMPORTANTE: la denuncia alla compagnia assicurativa deve essere presentata a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno all’agente o al broker presso cui hai stipulato la polizza o direttamente alla società.

Inoltre, se hai dovuto riparare tempestivamente e a tue spese alcuni oggetti come la porta d’ingresso o i vetri delle finestre, ricorda di scattare alcune foto prima dell’intervento di riparazione e di conservare i documenti giustificativi delle spese che hai dovuto sostenere.

Fotografa sempre i danni che hai dovuto riparare subito

Devi fare tutto il possibile per limitare il danno e conservare, tramite fotografie e testimonianze dirette, le tracce di ciò che è avvenuto e i beni danneggiati, fin quando la compagnia assicurativa non avrà dato l’autorizzazione per la loro eliminazione.

Il risarcimento dei danni causati da incendio o da furto si prescrive entro un anno dall’evento dannoso.

Le domande più importanti che devi fare al tuo agente in materia di danni

Per sapere se quella che ti stanno proponendo è una buona polizza incendi oppure se è meglio che tu ne stia alla larga, devi rivolgere sempre al tuo agente alcune domande prima di firmare il contratto.

Eccole (con le relative risposte che l’agente deve darti se ti sta proponendo una buona polizza):

  • Vengono indennizzati i danni pe rlo spargimento di acqua e liquidi
  • Sono previsti eventi atmosferici come bufere, tempeste, grandine? (Sì)
  • Vengono rimborsati i danni provocati da atti vandalici o sabotaggio? (Sì)
  • Le somme assicurate sono a valore intero o a primo rischio assoluto? (A valore intero)
  • L’indennizzo è a valore a nuovo? (Sì)

Le domande che devi fare per proteggerti in caso di furto

Ecco invece le domande che devi fare per capire se ti stanno proponendo una buona polizza antifurto:

  • La copertura è estesa ai locali abitati durante le vacanze?
  • La copertura opera anche in caso di scippo e rapina avvenuti al di fuori dei locali assicurati?
  • Esiste la clausola che prevede il reintegro automatico dei capitali a seguito di furto?
  • Sono coperti gli oggetti di terzi che si trovavano in casa al momento del furto?
  • Sono compresi i furti avvenuti tramite mezzi di chiusura non conformi?
  • Sono indennizzati gli atti di vandalismo compiuti dai ladri?

La garanzia di HDI Assicurazioni sui guasti cagionati dai ladri

La Compagnia indennizza i danni ai serramenti (porte, finestre, infissi, cancellate e, più in generale, a tutte le aperture per accedere al fabbricato) provocati dai ladri nel tentativo di accedere all’abitazione.

Se è presente anche la garanzia “Furto”, vengono indennizzati anche i danni provocati agli impianti di allarme, alle casseforti e, più in generale, ai locali che contengono le cose assicurate.

Per “fabbricato”, intendiamo non solo le parti murarie, ma anche le tappezzerie, le pavimentazioni e i rivestimenti, gli infissi, gli impianti idrici, igienici e tutti gli altri impianti o installazioni considerati immobili per natura o destinazione, anche se posti all’esterno dell’abitazione, quali ad esempio antenne e pannelli solari o posti nelle pertinenze dell’abitazione stessa quali box, cantine, soffitte, ecc…

Con l’attivazione della garanzia Furto, sono garantiti i danni subiti dall’Assicurato a seguito di furto:

  • Con scasso
  • Con sfondamento
  • Con scalata
  • Con uso di chiavi false o vere sottratte con destrezza
  • Con introduzione clandestina
  • Commesso a locali aperti con presenza di persone

L’assicurazione comprende:

  • La rapina o l’estorsione, la truffa tra le mura domestiche
  • Lo scippo, la rapina o l’estorsione avvenuta al di fuori della dimora abituale
  • I guasti o gli atti vandalici compiuti dai ladri

Tali garanzie sono integrate dalle Garanzie Aggiuntive:

  • Valori in cassette di sicurezza o caveau, cioè il furto o la rapina dei valori riposti nella cassetta di sicurezza di un istituto di credito e il furto o la rapina del bagaglio riposto nel bagagliaio dell’autoveicolo di proprietà o noleggiato dall’Assicurato
  • Il furto o la rapina dei capi di vestiario ed effetti personali consegnati in esercizi pubblici
  • L’utilizzo fraudolento di carte di credito a seguito di furto o rapina

Che cos’è il contratto di assicurazione Globale Casa di HDI?

Globale Casa è la soluzione di HDI Assicurazioni per la protezione delle proprie dimore contro i danni che possono derivare da incendio o furto, nonché per tenere indenne il patrimonio dalle conseguenze della responsabilità civile per fatti accidentali inerenti la vita familiare e di relazione.

Offre una serie di prestazioni di assistenza e la possibilità di usufruire di una protezione legale, legata alla vita privata, al lavoro dipendente e alla conduzione dell’abitazione.

A chi è rivolto?

È un contratto di assicurazione multi garanzia (o multi rischio) dedicato ai proprietari di abitazioni (e anche a conduttori inquilini) che ricercano una valida protezione per la propria abitazione, per il contenuto della stessa e per il proprio nucleo familiare.

Quali sono le caratteristiche di questo prodotto?

  • Modularità: il contratto prevede l’Incendio, il Furto, la Responsabilità Civile verso Terzi, l’Assistenza e la Tutela legale con possibilità di personalizzazione nell’abbinamento delle garanzie a seconda delle esigenze del cliente (l’assicurazione Assistenza viene sempre inclusa nell’offerta);
  • Possibilità di assicurare con un unico contratto sia la dimora abituale sia la dimora saltuaria (come ad esempio, la casa delle vacanze) scegliendo le garanzie più idonee per l’una o l’altra tipologia di abitazione;
  • Possibilità di assicurare differenti tipologie di abitazione: dall’appartamento, alla casa a schiera o villetta unifamiliare, alla villa isolata.

Per quanto riguarda la durata, la polizza può essere emessa per la durata annuale (con o senza tacito rinnovo alla scadenza dell’annualità) oppure per durata pluriennale con pagamento a premio unico anticipato.

Riguardo al pagamento del premio, sono previsti versamenti in rate annue, semestrali o il pagamento anticipato in un’unica soluzione a seconda del frazionamento scelto.

È offerta inoltre la possibilità di pagare il premio in 10 rate mensili con l’utilizzo della Carta HDI.